Convegni

Iniziative Associazione Anticito

Relazione a cura del Prof. Giovanni Nigro sul Congresso Infezione da CMV, che si è tenuto a Brisbane, Australia il 20-24 aprile 2015

La Relazione comprende la 5th International Congenital CMV Conference e il 15th International CMV/Beta Herpesvirus Workshop.

I primi 2 giorni sono stati dedicati alla presentazione e discussione di studi epidemiologici, patogenetici e terapeutici dell’infezione congenita da CMV. Interessanti sono stati i risultati dello studio americano multicentrico sulla maggiore efficacia, seppure limitata soprattutto all’udito, della somministrazione prolungata per 6 mesi del valganciclovir, rispetto al trattamento per 6 settimane. Meno efficace è apparso l’uso del valaciclovir, alla dose elevata di 8 grammi al giorno, per prevenire o ridurre i danni al feto infettato dal CMV.

Un notevole interesse ha suscitato la tavola rotonda sulla somministrazione delle immunoglobuline specifiche anti-CMV per la prevenzione della trasmissione e degli eventuali danni fetali qualora questa sia avvenuta. La discussione, condotta da uno degli organizzatori del congresso, Prof Rawlinson, è stata incentrata sulla presentazione dei vantaggi non solo della terapia ma anche dello screening del CMV in gravidanza da parte del prof Nigro, che ha illustrato la doppia attività (antivirale e immunomodulante) delle immunoglobuline. Altri due partecipanti alla tavola rotonda, il prof Adler e la dr.ssa Hui, hanno convenuto col prof. Nigro sulla necessità di riconoscere alle immunoglobuline l’indicazione di prevenzione della malattia citomegalica in gravidanza, almeno in circostanze particolari (es. primipara in età avanzata, soprattutto dopo fecondazione assistita, o coppia che rifiuta l’aborto per motivi etico-religiosi). Purtroppo uno dei partecipanti, il prof Griffiths, che non ha mai trattato una paziente affetta da CMV, ignorando nozioni basilari di immunologia (le immunoglobuline sono anticorpi umani quindi la più naturale delle difese), ha sostenuto che le immunoglobuline sono tossiche. Questa affermazione è stata sostenuta anche sulla base dello studio, randomizzato con la soluzione fisiologica e finanziato dall’AIFA (cioè dai nostri contributi), di Revello e coll, che hanno riscontrato nelle gravide con infezione da CMV, trattate con immunoglobuline e che non hanno trasmesso l’infezione al feto, una maggiore prevalenza di ritardo di crescita fetale e parto pretermine. I proff. Nigro e Adler hanno evidenziato come questi risultati siano del tutto sorprendenti, in quanto è il CMV che infetta la placenta danneggiandola e causando deficit nutrizionali per il feto. Infatti esistono oltre 400 pubblicazioni a sostegno dell’associazione CMV/ritardo di crescita/parto pretermine e nessuna che riporti danni fetali da immunoglobuline. Al contrario, esistono molte pubblicazioni sull’uso delle immunoglobuline per la prevenzione del parto pretermine e della poliabortività.

Nei giorni successivi sono stati presentati molti studi sul rapporto tra immunità e CMV, quindi anche sul potenziale ruolo oncogeno del virus, e sull’allestimento di vaccini anti-CMV.

 

29 settembre 2012: Meeting internazionale sulla “Prevenzione e terapia dell’infezione da Citomegalovirus congenita”

Il 29 settembre 2012 si svolgerà a Roma, presso l’hotel NH Vittorio Veneto, il primo MEETING internazionale sulla “PREVENZIONE E TERAPIA DELL’INFEZIONE DA CITOMEGALOVIRUS CONGENITA”. Parteciperanno i più prestigiosi lumi in materia che verranno dagli Usa, dalla Spagna, Svizzera per esporre – insieme ai nostri Professori Nigro,  Gussetti, Parruti – tutte le loro esperienze ed i traguardi che la medicina sta raggiungendo in materia. Inoltre, considerato l’accreditamento ministeriale e medico che ha avuto il convegno, permetterà a tanti giovani ginecologi, pediatri e neonatologi italiani di cominciare a studiare realmente il grave problema del CMV, nonché a sensibilizzare l’opinione pubblica.

Il Meeting verrà presentato dal Professor Giovanni Nigro e dalla fondatrice di Anticito Onlus Giada Briziarelli Benetton che ha contribuito a finanziare, insieme ad altri sponsor, questo convegno grazie al contributo economico che tante persone hanno inviato all’Associazione.
Qui di seguito troverete la locandina e il programma definitivo.

Perugia 16 settembre 2011 Meeting Nazionale: Infezione Perinatale da CMV


Università degli Studi di Perugia
• S.C. di Clinica Ostetrica e Ginecologica
• Centro di Medicina Perinatale e della Riproduzione
• Scuola di Specializzazione in Ostetricia e Ginecologia
• Corso di Laurea in Ostetricia

Università degli Studi dell’Aquila
• Clinica Pediatrica con Auxologia e Pronto Soccorso Pediatrico
• Scuola di Specializzazione in Pediatria
• Centro di Riferimento della Regione Abruzzo per l’infezione congenita da CMV

Società Italiana di Medicina Perinatale

GRUPPO NAZIONALE DI STUDIO
CMV PERINATALE

Meeting Nazionale:
Infezione Perinatale da CMV

Coordinatori:
Gian Carlo Di Renzo, Perugia – Giovanni Nigro, L’Aquila

PERUGIA, 16 SETTEMBRE 2011

SANT’ANDREA DELLE FRATTE
NUOVA FACOLTA’ DI MEDICINA E CHIRURGIA – AULA 7
EDIFICIO B PIANO -2

9.00 Caffè di benvenuto e inizio lavori
Introduzione: Gian Carlo Di Renzo, Perugia
Giovanni Nigro, L’Aquila
Gian Paolo Donzelli, Firenze, Presidente SIMP

9.30 – 11.00 Prima Sessione

Moderatori: Gian Paolo Donzelli, Firenze – Nicola Rizzo, Bologna

Diagnosi dell’infezione da CMV in gravidanza e nel neonato – Tiziana Lazzarotto, Bologna

Diagnosi di infezione da CMV: certezze e dubbi – Alessandra Sensini, Perugia
Screening dell’infezione da CMV in gravidanza: a chi farlo, quando farlo.
Mariarosaria Di Tommaso, Firenze
CMV e perfusione placentare – Roberto Brunelli, Maurizio M. Anceschi, Roma
Fattori prognostici fetali di malattia congenita da CMV” – Milena Furione, Maria Grazia Revello, Pavia

Quadri ecografici della infezione fetale da citomegalovirus – Patrizia Vergani, Monza
Counselling e gestione clinica della gravida con infezione da CMV – Valeria Bezzeccheri, Ancona

11.00 – 11.30 Coffee Break

11.30 – 12.30 Seconda Parte

Moderatori: Maurizio M. Anceschi, Roma – Giancarlo Barboni, Perugia

Update sulla terapia con iperimmunoglobuline: razionale e risultati – Giovanni Nigro, L’Aquila

Terapia con CMV-HIG nell’infezione primaria da CMV in gravidanza – Nadia Gussetti, Padova

Nostra esperienza con CMV-HIG – Giustino Parruti, Pescara

Reperti neurosonografici nel neonato affetto da CMV – Enrico Scarano, Firenze

Trattamento prolungato con Valganciclovir per l’infezione congenita da CMV in neonati prematuri – Carla Lupi, Benedetta Della Torre, Perugia

12.30 – 13.00 Discussione Generale
Moderatori: Gian Carlo Di Renzo, Perugia – Giovanni Nigro, L’Aquila

13.00 Conclusione del meeting

Segreteria Scientifica
Graziano Clerici – Giuseppe Luzi
___________________________
SS.CC. di Ostetricia e Ginecologia
Ospedale “Santa Maria della Misericordia”
Piazzale Menghini, 1
Sant’Andrea delle Fratte
06132 San Sisto – Perugia

Segreteria Organizzativa
Sara Macellari
__________________________________
Segreteria Clinica Ostetrica e Ginecologica
4° piano – vecchia stecca
Ospedale “Santa Maria della Misericordia”
Piazzale Menghini, 1
Sant’Andrea delle Fratte
06132 San Sisto – Perugia
tel. 075 5783829 – 075 5783231
fax 075 5783829
direnzo@unipg.it

© 2010-2014 Anticito Onlus all rights reserved.